Aspettando Ludovico <3 Baby Shower

Finalmente trovo il tempo di sedermi al pc per mostrarvi le foto del Baby Shower che ho organizzato il mese scorso per festeggiare con le mie amiche l’arrivo del mio bimbo, previsto per fine mese.

Devo dire che questa gravidanza sia letteralmente volata, a parte i primi mesi, complice un po’ di ansia nell’attesa del compimento del terzo mese, dal quarto mese in poi i mesi sono sfuggiti di mano in un battibaleno.

Questo non significa che io non me li sia goduti, disturbi a parte (diabete gestazionale, insulina …. cose che capitano…) ho avuto modo di preparare la cameretta, recuperando vecchi mobili che prima o poi vi mostrerò in un post dedicato, promesso.

Ho conosciuto tante ragazze in dolce attesa, frequentando il corso pre-parto offerto dalla asl della zona, che a detta di molte sarebbe stato inutile, ma che io e le altre abbiamo trovato interessante e soprattutto rilassante, perché per chi come me affronta per la prima volta una gravidanza i dubbi possono essere moltissimi e avere un’ostetrica con esperienza disponibile a rispondere alle tue domande non è poi così male.. e poi conoscere altre future mamme della zona e socializzare non può che essere positivo.

Ci siamo subito legate tutte, un gruppo affiatato che non smette di confrontarsi nemmeno ora che il corso è finito e soprattutto di frequentarsi, in attesa di farlo anche con i nostri cuccioli.

E ora.. altro non resta che aspettare che arrivi Ludovico.. cercando di non farsi sopraffare dall’ansia per il parto 😀

Per il Baby Shower, ho avuto il pregio di essere aiutata dalla mia amica Nunzia, bravissima grafica pubblicitaria che per l’occasione, non solo ha preparato tutti i cartoncini e gli elementi grafici per il tavolo dei dolci, ma ha anche cucito un bellissimo orsetto con il nome del mio bambino e preparato dei pensierini per le invitate, dei simpatici sacchettini con mentine colorate, che vedrete in foto. Presto io e Lanù Handmaking (nome d’arte della mia amica, potete trovarla qui su Facebook) collaboreremo per numerosi altri progetti creativi, quindi seguiteci sui social che in autunno arriviamo!

Io mi sono dedicata alla preparazione di tutti i dolci: mi sono divertita a decorare la fluffosa (Chiffon Cake, ricetta qui) come un giardino fiorito di azzurro, con tanta crema al burro salato. Ho preparato dei cupcake al limone con frosting ai frutti tropicali (ricetta cupcake qui, per il frosting vi basterà aromatizzare la crema al burro con qualche cucchiaio di succo tropicale), macarons (ricetta qui) e cake pops con l’avanzo dei cupcake al limone e ghiaccia reale (ricetta ghiacca qui). Infine ho decorato con pasta di zucchero una finta torta di polistirolo, realizzando una simpatica giraffina e giocando con i taglia biscotti che avevo in casa. Per alleggerire il lavoro, ho acquistato della pasta di zucchero bianca già stesa e per farla aderire bene al polistirolo ho steso con un pennello in silicone della marmellata, ma a volte è sufficiente bagnare con poca acqua.

Vi lascio le foto dell’evento e ne approfitto per dirvi che sarò in maternità per qualche mese ma mi troverete sempre sui social, in attesa di ritornare operativa come prima, giusto il tempo di assestarmi un attimo con il cucciolo!

Un bacione e a presto!

Vi aspetto su instagram e facebook, scrivetemi pure su direct, vi risponderò volentieri!

Veronica

 

Crêpes agli spinaci con ricotta e pisellini freschi (come fare mangiare le verdure ai più piccoli)

Sappiamo tutti quanto sia importante l’alimentazione per la crescita dei nostri piccoli, sin dai primi mesi di gestazione.

Durante la gravidanza è infatti importante seguire un’alimentazione che sia più varia possibile, per garantire tutte le vitamine e i nutrienti alla crescita del nostro bambino ma anche per abituarlo fin dalla sua formazione a tutti i gusti possibili.

Si dice infatti che quando sarà il momento di svezzarlo, riconoscerà i gusti già assaggiati nella pancia della mamma e sarà più propenso a mangiare di tutto.

Sono felice oggi di parlarvi di una nuova collaborazione di Lamiacasashabby con Matita e Forchetta, il nuovo Web Magazine dedicato all’alimentazione e rivolto in particolar modo alle famiglie, ai genitori single, ai nonni e ai bambini.

In questo primo numero, troverete la mia ricetta delle Crêpes con spinaci ricotta e pisellini freschi, pensata per far mangiare le verdure ai bambini, con simpatia e divertimento, oltre che con gusto.

Nel nuovo Web Magazine non troverete solo ricette, ma anche Focus e approfondimenti su argomenti molto interessanti inerenti al mondo del food e dell’alimentazione e tanti contributi sia miei che di molte mie care amiche blogger.

Vi aspettiamo su Matita e Forchetta!

Seguiteci sui canali social per tutti gli aggiornamenti!

Ricetta vegetariana per bambini: la crêpe agli spinaci, con ricotta e piselli

 

Trota salmonata al forno con pomodorini, lime e menta

Ecco anche questo mese l’appuntamento con SEI IN CUCINA – La sfida degli ingredienti.

Per chi ancora non lo sapesse, ogni mese, giochiamo sul nostro Gruppo Facebook (appunto SEI IN CUCINA) con una nuova lista ingredienti, sfidandoci a suon di ricette originali sia dolci che salate a partire da questi ingredienti.

L’ingrediente chiave è obbligatorio e ad esso ne vanno abbinati almeno altri due dalla lista.

Ma avete visto quanto sono belli e freschi gli ingredienti di giugno? Io li adoro tutti. Colore, natura, gusto!

Il mio piatto salato è semplicissimo, ma pieno di gusto, proprietà e colore.

Vi basterà infatti mettere in forno a 160 gradi per circa 30 minuti un filetto di trota salmonata o se preferite di salmone, condito con fette di lime, foglie di menta, olio EVO, pomodorini ciliegino, olive taggiasche, sale e pepe.

Et voilà, un pranzetto veloce, perfetto in giardino con una bella limonata fresca aromatizzata alla menta.

Nei blog delle mie amiche, le altre 5 admin del gioco, trovate anche le loro proposte alle quali potete ispirarvi.

lablondenfarinee.com

lacucinadiziaale.ifood.it

lamammacuoco.ifood.it

elisainthesweetlife.com

marziabalza.com

Per partecipare, chiedete l’iscrizione al nostro gruppo su FACEBOOK–> SEI IN CUCINA – IL GRUPPO e inserite il link alla vostra ricetta con un commento sotto il post fissato in alto. A fine mese noi sei admin decreteremo la ricetta vincitrice, votando democraticamente tutte le vostre ricette. Considereremo fantasia, originalità e bontà della ricetta ma anche cura dell’articolo e delle fotografie.

Ricordatevi di taggare le foto delle vostre ricette anche su INSTAGRAM usando il nostro hashtag #SEIINCUCINA, ogni giorno infatti scegliamo una foto da repostare nella nostra instagallery!

A presto e buon divertimento con SEI IN CUCINA – La sfida degli ingredienti!

Torta avena e fragole senza zucchero

Oramai l’ottavo mese è alle porte, un paio di giorni e inizieremo il penultimo mese di gravidanza.

Il tempo sembra volato da qualche mese a questa parte. Il primo periodo, quello del secondo e terzo mese sembrava non passare mai.

La voglia di annunciare l’arrivo di un piccolino era irrefrenabile ma per precauzione i primi mesi lo abbiamo annunciato solo ai genitori e – lo ammetto – alle mie migliori amiche.

Dal quarto mese in poi mi sono ritrovata alla fine del settimo in un soffio.

Esami, ansie, organizzazione della cameretta, visite ginecologiche, tanti pomeriggi passati con le amiche più care, passeggiate, pittura dei mobili, acquisti.. il tempo mi è sfuggito dalle mani e tra poco più di 60 giorni ci conosceremo.

Posso dire di vivere un sogno ad occhi aperti. Dopo tante lacrime per la perdita prematura dell’uomo che mi ha messa al mondo che aveva solo 47 anni.. tante difficoltà dovute agli attacchi di panico, alle incomprensioni e sofferenze tra le sue tre donne, i denti stretti per laurearmi pochi mesi dopo la sua scomparsa e iniziare la laurea specialistica subito dopo, le prime esperienze lavorative senza di lui al mio fianco a consigliarmi e guidarmi come solo lui sapeva fare.. ma poi anche i periodi bui, per quanto lunghi finiscono.

La ferita per quella morte improvvisa di un uomo giovane e forte, senza un apparente motivo, non si rimarginerà mai ma continuerò a conviverci, con la sua foto sul comodino, raggiante in un pomeriggio d’estate, in mezzo al mare. Lui è sempre lì che mi guarda, mi sorride e mi rassicura e sono sicura che in questi mesi avrà avuto e continuerà ad avere spesso gli occhi lucidi dalla commozione per l’arrivo del suo nipotino maschio. Lui, che si commuoveva sempre. Forte e sensibile allo stesso modo.

Dopo dieci anni esatti dalla sua scomparsa (9 agosto 2007 successe il disastro e l’11 agosto 2017 ho il termine della gravidanza) arriverà il terzo uomo più importante della mia vita: dopo mio padre e mio marito, ci sarà mio FIGLIO. Che parola importante. Che grande emozione.

Ma passiamo alla ricetta.

Mi sono ricollegata alla gravidanza perché in questo periodo magico, l’unico piccolo fastidio è che mi è venuto il diabete gestazionale. Una intolleranza agli zuccheri, che può venire a molte donne in gravidanza. Dipende dall’attività placentare e dagli ormoni rilasciati dalla placenta, che in alcune donne possono essere di ostacolo alla produzione di insulina per la regolarizzazione degli zuccheri nel sangue.

Per questo motivo dal quinto mese sto seguendo una dieta ipoglucidica, con pochissimi zuccheri e caboidrati integrali, così, per variare un po’ dalla solita colazione con fette integrali, ho provato a farmi una torta senza zucchero e devo dire che sono rimasta molto soddisfatta.

E’ umida, alta e soffice come non speravo e la presenza delle fragole la rende molto piacevole, quindi se volete provare un dolce dietetico anche in vista della prova costume, vi invito a provarla!

A presto!

Veronica

INGREDIENTI

4 uova

140 ml di latte di soia (meglio se non zuccherato)

140 g di farina di avena (oppure 70 di avena e 70 di quinoa , la quinoa però lascia un retrogusto amarognolo e deve piacere)

fragole a pezzi in abbondanza

una bustina di lievito per dolci

(potete variare e usare la stessa base ma sostituire il latte di soia con il latte normale o lo yogurt)

(potete variare il tipo di frutta, evitando però banane, uva, fichi che sono frutti troppo dolci, se avete problemi di glicemia)

PROCEDIMENTO

Unire gli ingredienti secchi con quelli liquidi sbattendo bene con una frusta e ottenendo un composto cremoso.

Versare in una teglia imburrata e infarinata e affogare la frutta.

Cuocere in forno caldo a 160 per circa 40 minuti (fare sempre la prova stecchino)

Peanut Butter Cookies – Biscotti con burro di arachidi

I biscotti al burro di arachidi sono dei frollini davvero facili da realizzare.

Se amate le ricette veloci e i gusti intensi, questa fa per voi.

Sono scioglievoli e hanno quel leggero gusto salato che uno tira l’altro.

Personalmente amo variare ingredienti e gusti in cucina, così da non stancarmi mai e amo provare accostamenti nuovi e insoliti.

Il burro di arachidi è una di quelle cose che o si odiano o si amano. Se amate il salato più che il dolce, questi biscotti fanno al caso vostro. 

Provateli e fatemi sapere!

BISCOTTI AL BURRO DI ARACHIDI

Ingredienti

4 cucchiai di farina 00

1 cucchiaio di zucchero di canna

1 cucchiaio di burro di arachidi

1 rosso d’uovo

20 g di burro morbido

 

 

Procedimento

Unite tutti gli ingredienti in una ciotola e dopo averli amalgamati bene formate delle palline con le mani e adagiatele su una teglia ricoperta con carta forno.

Con il palmo della mano schiacciate leggermente le palline e con una forchetta praticate delle strisce, premendo leggermente.

Infornate in forno caldo a 180 per circa 20-25 minuti fino a doratura. Non preoccupatevi se appena tolti dal forno vi sembreranno troppo morbidi, raffreddando prenderanno croccantezza e friabilità.

 

Ho realizzato questa ricetta in collaborazione con La Nordica Extra Flame.

Le loro cucine a legna sono eleganti e di design e permettono di cuocere in forno come una volta, donando ai dolci e ai cibi in generale quel tipico sapore inconfondibile dei cibi cucinati lentamente dalle nonne.

Per realizzare e fotografare questa ricetta, mi sono recata nello showroom di Monleale (AL), Baiardi S.A.S.

Le cucine sono disposte tutte in fila in un ambiente molto luminoso e cordiale dove si possono ammirare in tutto il loro splendore.

I proprietari sono simpatici e disponibili, se vi trovate nella provincia di Alessandria, vi consiglio di farci un salto, resterete particolarmente colpiti dalla vasta scelta e dai modelli eccezionali esposti.

Grissini con esubero di lievito madre

Come sapete sono una grande fan delle mani in pasta. Adoro impastare qualsiasi tipo di lievitato e spesso mi cimento anche in preparazioni difficili come il panettone o la colomba, che necessitano giorni di preparazione e lievitazione.

Ho sempre visto mia nonna e mia mamma impastare a mano, pane, pizza, dolci in quantità industriale e mi sono abituata allo stesso modo a preparare tutto in casa, capita infatti raramente che io compri il pane o i biscotti. 

Da qualche anno mi piace avere il mio lievito naturale in frigorifero.

Ammetto di aver fatto “morire” diversi lieviti e che questo sia il terzo che curo. Non tanto per pigrizia quanto per colpa delle vacanze estive. Arrivata ad agosto, mi dispiace “passare la palla” a qualcuno e il mio povero lievito si asciuga mentre io sono spaparanzata al sole.

Nonostante i miei lieviti naturali siano quindi molto giovani, sono molto soddisfatta di come si comportano e di come mi sono abituata a rinfrescarli. Funzionano sempre molto bene e posso ritenermi soddisfatta.

Il pane risulta molto leggero e digeribile e si conserva per giorni con la stessa fragranza. La pizza, risulta meno morbida nella crosta ma se tirata sottile è molto leggera e morbida al centro, digeribile e gustosissima.

La settimana scorsa mi sono cimentata nella preparazione dei grissini con l’esubero di lievito. Avendone sempre più di due barattoli in frigorifero, ne ho usato uno per fare questi croccanti sfizi attorcigliati. Pensavo che la preparazione fosse lunga, invece ho scoperto con piacere che per fare questi grissini non bisogna usare la pasta madre rinfrescata ma basta tirarla fuori dal frigo un paio di ore prima ed utilizzarla così com’è. Prima della cottura bastano pochi minuti di riposo sulla placca del forno, quindi si tratta di una ricetta veloce, che si può preparare anche con poche ore di anticipo per una cena tra amici per esempio o quando non si ha pane pronto in casa.

Ho cotto questi grissini in una splendida cucina a legna de La Nordica Extra Flame, una delle migliori aziende di stufe in circolazione e il risultato è stato soprendente. Croccantissimi e leggerissimi.

Io li ho preparati al naturale, ma potete condirli in superficie con semini vari o spezie, in base ai vostri gusti.

 

Grissini con esubero di lievito madre
Write a review
Print
Ingredients
  1. 170 g di pasta madre non rinfrescata
  2. 90 g circa di farina
  3. la punta di un cucchiaino di miele
  4. 30 g di olio extravergine di oliva
  5. 5 g di sale fino
  6. 50 g di farina di mais
  7. 10-20 ml di acqua
Instructions
  1. Nella planetaria o in una ciotola versate tutti gli ingredienti e cominciate ad impastare con il gancio.
  2. Se non si incorda, aggiungete a pioggia una manciata di farina fino ad ottenere un panetto sodo e liscio che deve potersi lavorare con le mani. La consistenza deve essere simile a quella degli gnocchi, dovrete formare delle bisce.
  3. Quindi se necessario aggiungete un cucchiaio di acqua o uno di farina fino ad ottenere un bell'impasto sodo e lavorabile con le mani.
  4. Formate delle bisce e arrotolatene due su se stesse per formare il grissino. Passatelo nella polenta e ponetelo sulla placca del forno rivestita con carta forno.
  5. Accendete il forno a 180 e fate riposare i grissini fino a quando il forno avrà raggiunto la temperatura.
  6. Cuocete in forno caldo per 25-30 minuti fino a quando saranno belli dorati.
  7. Se volete, prima di cuocerli, ungeteli con olio evo e cospargete semini di vario genere o sale grosso.
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/

Articolo in collaborazione con La Nordica Extraflame

 

Brownies al cacao con gelato al pistacchio

VERDE.. come un prato
VERDE.. come l’erba del più bel giardino
VERDE.. come la speranza di un mondo eco-sostenibile

Il tema del mese si ispira al colore più puro, ad evocare ricette sane e gustose, fresche e genuine come la stagione che stiamo vivendo.
In attesa dei colori vivaci dell’estate, pensiamo a piatti ispirati alla natura e ad atmosfere rilassanti.

Siete pronti a giocare con noi?

Create la ricetta dolce e/o salata che più vi ispira,
GIOCATE CON NOI DI Sei in cucina E CON LA NUOVA
LISTA INGREDIENTI


Ricordate che l’ingrediente chiave del mese è obbligatorio e va abbinato ad almeno altri due ingredienti della lista. Prelevate la locandina qui sotto, preparate la vostra ricetta e GIOCATE!
Usando gli ingredienti della lista del mese, potrete creare la vostra ricetta, prendere spunto o rifare una di quelle proposte da noi.

A partire da oggi troverete sui nostri blog le nostre ricette: 

lamiacasashabby.ifood,it

lamammacuoco.ifood.it

elisainthesweetlife.com

lablondenfarinee.com

lacucinadiziaale.ifood.it

marziabalza.com

 

 

 

BROWNIES AL CACAO CON GELATO AL PISTACCHIO

 

Ingredienti

Per i brownies

100 g di farina 00

70 g di farina di pistacchi

30 g di cacao amaro

1 cucchiaino di bicarbonato

70 g di zucchero di canna

1 uovo grande

5 cucchiai di olio di arachide

130 ml di acqua tiepida

1 yogurt

opzionale: burro di arachidi per la decorazione o crema alle nocciole

 

Per il gelato al pistacchio (da preparare la sera per la mattina)

100 g di latticello (in alternativa yogurt greco)

200 ml di panna da montare

100 g di zucchero a velo

50 g di pistacchi tritati

colorante in gel verde

 

Procedimento

Cominciate dai brownies, mescolando le farine con tutti gli elementi secchi.  A parte mescolate gli elementi liquidi.

Mischiate gli elementi liquidi con quelli secchi, il composto deve risultare piuttosto asciutto, versate in una teglia quadrata o rettangolare, precedentemente rivestita con carta forno inumidita. Livellate bene e versate con un cucchiaino tante palline di burro di arachidi e con uno stuzzicadenti mescolatele all’impasto creando dei decori di fantasia.

Cuocete in forno caldo a 180 per 20 minuti. Fate la prova stecchino che deve uscire asciutto.

 

Per il gelato: Montate la panna con lo zucchero a velo. Una volta montata, mescolatela al latticello, ai pistacchi tritati e al colorante in gel aiutandovi con una spatola in silicone. Versate il composto in un contenitore da freezer e congelate per tutta la notte.

Lasagna fredda di pane carasau

Avete mai immaginato una lasagna fredda, che si può mangiare camminando dentro un comodo vasetto mentre si fa una passeggiata durante una gita oppure su una coperta con il vostro cestino, forchettine colorate e la persona che amate?

Questa ricetta vuole essere l’alternativa estiva alla classica lasagna italiana. I colori della bandiera ci sono tutti e con loro anche la fantasia che ha trasformato gli ingredienti mediterranei per eccellenza in un pranzetto fresco e gustoso.

Pane carasau (in questo caso “guttiau”, la versione condita con olio e sale), passata di pomodoro “Rusticoro” de Le Conserve della Nonna, ricotta di pecora, basilico e olio evo, per un piatto tutto italiano.

Con questa ricetta salata, partecipo al contest Non Solo Buono e Le Conserve della Nonna in collaborazione con iFood : Ricette in Vasetto #ilmiopicnic.

Qui trovate la mia ricetta insieme a quelle di tutte le altre colleghe partecipanti al concorso:

http://www.ifood.it/le-conserve-della-nonna-ricette-in-vasetto-ilmiopicnic

Provate questi prodotti genuini, che sanno di candore, di genuinità e di famiglia. Sono buoni e semplici come quelli fatti in casa. Li riconoscete dal coperchio a quadri bianchi e rossi.

Lasagna fredda con pane carasau
Serves 2
Write a review
Print
Ingredients
  1. 8 fogli di pane carasau
  2. salsa di pomodoro rustica (io Rusticoro de Le Conserve della Nonna)
  3. basilico fresco
  4. ricotta fresca di pecora o mista pecora
  5. olio evo
  6. sale
Instructions
  1. Cominciate facendo cuocere la salsa di pomodoro in una casseruola con un filo di olio evo, sale, pepe per una decina di minuti, aggiungendo un poco di acqua se necessario. Cuocetela fin a farla diventare piuttosto densa e fatela raffreddare.
  2. Una volta fredda, prendete i vasetti e iniziate a comporre gli strati.
  3. Iniziate con uno strato abbondante di salsa. Continuate con il pane carasau, lasciato in ammollo nell'acqua per qualche minuto. In seguito coprite con altra salsa, aggiungete la ricotta a pezzetti, il basilico e condite con un filo di olio. Continuate fino alla fine del vasetto.
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/

La Pastiera Napoletana

crostate, Pasqua | 15 aprile 2017 | By

Chi non conosce la Regina della Pasqua partenopea?

La Pastiera di grano è un dolce ricco composto da un guscio di pasta frolla e un ripieno a base di grano cotto nel latte, ricotta, fiori d’arancio, canditi.

Mi sono cimentata nella realizzazione di questo dolce lo scorso anno per Pasqua ed è stato un vero successo, grazie alla ricetta di famiglia della mia amica Elisa del blog La Mamma Cuocò.

Seguendo la sua ricetta e le sue precise spiegazioni con foto step by step, sono riuscita, nonostante io abiti al nord e non abbia mangiato prima molte pastiere, a realizzarne una davvero buona e spero che si sia avvicinata anche di poco alla sua. 

Noi siamo rimasti molto soddisfatti per cui vi consiglio di seguire la ricetta di Elisa, grazie alle sue dosi e alle sue indicazioni non potrete che rimanere soddisfatti.

 

La Pastiera Napoletana
Write a review
Print
Ingredients
  1. per uno stampo da crostata di 30 cm o per 2 da 26 ( alto 4/5 cm )
  2. 1/2 kg di pasta frolla ( per la ricetta clicca qui ) fatta riposare in frigo almeno 1 ora o fatta il giornoprima ( ancora meglio )
  3. 4 cucchiai di liquore strega
  4. 3 fiale di acqua di fiori d’arancio
  5. 2 fiale millefiori
  6. 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  7. 7 uova intere e 3 tuorli
  8. 1 cucchiaio di pasta di cassata siciliana ( canditi morbidi profumati alla mandorla molto più morbidi dei canditi classici ) o in alternativa 100 gr di canditi di buona qualità.
  9. Per la crema di ricotta
  10. 700 gr di ricotta di pecora o di bufala o in alternativa fior di ricotta vaccina comprata 2 giorni prima e messa a colare in frigo in un setaccio a maglie strette ( per raccogliere il siero e far asciugare la ricotta )
  11. 700 gr di zucchero sottile
Instructions
  1. Procedimento per la crema di ricotta
  2. Passare la ricotta al setaccio e unirlo allo zucchero ( operazione da fare a mano per non rendere il tutto troppo liquido, pena l’affondamento delle strisce di frolla nell’impasto )
  3. Riporre in frigo mentre si lavorano gli altri ingredienti.
  4. Per la crema di grano
  5. 1 barattolo di grano cotto ( circa 500/ 560 gr )
  6. 300 gr di latte intero
  7. 30 gr di burro
  8. la scorza di un limone non trattato
  9. Procedimento per la crema di grano
  10. Sciacquare il grano sotto l’acqua corrente.
  11. Metterlo in un pentolino insieme al latte, la scorza di limone, il burro ed un pizzico di sale.
  12. Cuocere portando al bollore e mescolando spesso fino a che si forma una crema densa.
  13. Togliere dal fuoco e lasciar raffreddare.
  14. Eliminare la scorza di limone.
  15. Assemblaggio della pastiera
  16. Unire la crema di ricotta al grano
  17. Mettere tutti gli aromi e i canditi
  18. Unire le uova leggermente sbattute a parte e farle incorporare
  19. Stendere la frolla tra due fogli di carta forno e inserirla nello stampo
  20. Tagliare la pasta in eccesso lasciando i bordi piuttosto alti per contenere il ripieno
  21. Bucare il fondo con una forchetta e inserire il ripieno lasciando due cm dal bordo
  22. Tagliare 7 strisce di frolla e posizionarle sulla superficie incrociandole (4 sotto e 3 sopra)
  23. Cuocere in forno caldo a 160 per almeno 1 ora e mezza e lasciare raffreddare nel forno spento e leggermente aperto dopo la cottura.
  24. Una volta fredda spolverare di zucchero a velo e aspettare almeno due giorni per mangiarla, per far assestare bene tutti i sapori.
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/

Asparagi in padella con riso venere e uova all’occhio di bue

Finalmente è arrivato aprile, con le sue belle giornate e la voglia di mangiare all’aria aperta.

Noi di #seiincucina non potevamo che proporre una lista tutta primaverile, pensata per piatti veloci da portare sui prati, buoni sia caldi che freddi, per mangiare in compagnia su una coperta a quadretti o semplicemente fuori in giardino.

 
Le giornate ormai si sono allungate, l’aria è più tiepida e finalmente possiamo dire di esserci quasi lasciati l’inverno alle spalle.
Abbiamo più voglia di uscire e stare all’aria aperta, abbiamo più… VOGLIA DI PICNIC!
 

E’ questo il tema di aprile.

Create la ricetta dolce e/o salata che la bella stagione vi ispira,
GIOCATE CON NOI DI Sei in cucina E CON LA NUOVA
LISTA INGREDIENTI
Ricordate che l’ingrediente chiave del mese è obbligatorio e va abbinato ad almeno altri due ingredienti della lista. Prelevate la locandina qui sotto, preparate la vostra ricetta e GIOCATE!
Usando gli ingredienti della lista del mese, potrete creare la vostra ricetta, prendere spunto o rifare una di quelle proposte da noi.
 
La mia ricetta è molto semplice ma super gustosa anche fredda.
Ingredienti per due persone
– Un mazzo di asparagi selvatici
– 2 uova
– scaglie di parmigiano a piacere
-olio evo per condire
– 200 g di riso venere
 
Procedimento
1) Cuocete gli asparagi selvatici a vapore per una quindicina di minuti.
2) Nel frattempo cuocete il riso venere in abbondante acqua salata per il tempo indicato sulla confezione.
3) Se consumato caldo: prendete una padella e cuocete un uovo a testa all’occhio di bue. Una volta cotto, scaldate in padella il riso e conditelo con olio e scaglie di parmigiano. Componete il piatto con i tre ingredienti.
4) Se consumato freddo: Cuocete tutti gli ingredienti e componete un’insalata di riso, tagliando gli asparagi a cubetti e ponendo sopra l’uovo all’occhio di bue. Ponete in un contenitore ermetico e gustate sui prati.
 
 
Buona scampagnata! Vi aspettiamo sul nostro gruppo Facebook per giocare con noi!
 
 

Trifle alle pesche con crema alla ricotta #ilmiopicnic

Finalmente è primavera.

Gli uccellini cantano, le giornate sono più lunghe e affacciarsi alla finestra è un piacere. 

Adoro il primo sole primaverile, tiepido e soave, carico di emozione e buoni propositi per la nuova stagione appena iniziata.

La mente fantastica di prati fioriti, di pic-nic in compagnia, di coperte e risate.

Ho la fortuna di vivere in campagna, di avere un giardino e tanti amici sempre pronti a cuocere sulla brace e passare pomeriggi in spensieratezza e relax. 

Siamo cresciuti in gruppo, tra giochi all’aperto, corse in motorino o in bicicletta, sospiri sulle panchine della piazza del paese, aspettando che passasse quel ragazzo e sussurrando segreti all’orecchio della nostra migliore amica.

Per noi il paesello è sempre statoscil centro del mondo e così anche i prati.

Ho preparato questa ricetta semplice come i sentimenti che mi hanno accompagnato e mi accompagnano da tutta una vita. Semplice come le campagne in cui vivo e le persone che frequento. 

Un dolce al cucchiaio a strati, un Trifle con pesche sciroppate e un’avvolgente crema alla ricotta, dolce e vellutata che ci sta divinamente.

Preparato in barattolo è perfetto per due/tre persone, per affondare insieme il cucchiaio tra risate e compagnia dopo una bistecca alla brace o un panino al sacco.

Spiegate le coperte, è tempo di pic-nic, è tempo di coccole.

Con questa ricetta dolce, partecipo al contest di Non Solo Buono e Le Conserve della Nonna in collaborazione con iFood : Ricette in Vasetto #ilmiopicnic.

Qui trovate la mia ricetta insieme a quelle di tutte le altre colleghe partecipanti al concorso:

http://www.ifood.it/le-conserve-della-nonna-ricette-in-vasetto-ilmiopicnic

Provate questi prodotti genuini, che sanno di candore, di genuinità e di famiglia. Sono buoni e semplici come quelli fatti in casa. Li riconoscete dal coperchio a quadri bianchi e rossi.

Buona primavera,

Veronica

 

Trifle alle pesche con crema alla ricotta 

per due persone

250 g ricotta fresca

250 g panna fresca da montare

1 cucchiaino di estratto di vaniglia

6 cucchiai di zucchero a velo

18 g di granella di nocciole

2 pesche sciroppate (4 metà)

sciroppo di pesche

liquore all’amaretto

biscotti secchi o savoiardi

Procedimento

Montate la panna a neve semi ferma.

In una ciotola preparate la crema di ricotta, mescolando la ricotta con la vaniglia, le nocciole tritate e la panna montata, incorporata delicatamente e per ultima con movimenti dal basso verso l’alto. Trasferite la crema in una tasca da pasticcere e ponetela in frigorifero a rassodare per una mezzora.

Disponete in una piccola ciotola lo sciroppo di pesche con due cucchiaini di liquore. Bagnate i biscotti e cominciate a comporre il dolce nel vasetto alternando biscotti, cubetti di pesca e crema di ricotta.

Decorate con cubetti di pesca e conservate in una borsa frigo o in frigorifero prima di gustarla.

 

%

Crostata Ananas Cocco e Limone

Finalmente marzo è arrivato, preparandoci alla primavera e lasciando alle spalle freddo e grigiore.

Le giornate si sono allungate, il sole comincia a fare capolino e i dolci invernali lasciano spazio a gusti più esotici e freschi che ci preparano alla bella stagione.

Per la sfida degli ingredienti di questo mese ho preparato un dolce, fresco, originale e facile da realizzare. Perfetto per il fine pasto ma anche per la merenda con un buon succo di frutta…possibilmente esotico!

Crostata ananas cocco limone facilissima

Il tema del mese per #seiincucina è quindi:

SPRING IS IN THE AIR

E quando cominci a sentire sulla pelle il calore del sole…
il suo colore, quel giallo intenso, su tutti gli alberi di mimosa…

le domeniche pigre…le prime gite fuori porta e voglia di respirare salsedine…l’odore della primavera imminente…

È proprio allora che pensi:

SPRING IS IN THE AIR:

IL TEMA DI MARZO!

Create la ricetta dolce o/e salata che il SOLE, il CALDO
e la PRIMAVERA NELL’ARIA vi ispirano e

GIOCATE CON NOI DI Sei in cucina E CON LA NUOVA

LISTA INGREDIENTI

Ricordate che l’ingrediente chiave del mese è obbligatorio e va abbinato ad almeno altri due ingredienti della lista.
Prelevate la locandina qui sopra, preparate la vostra ricetta e GIOCATE!

Usando gli ingredienti della lista del mese, potrete creare la vostra ricetta, prendere spunto o rifare una di quelle proposte da noi.

Qui di seguito le nostre ricette:
Lablondenfarinee – Love, food, lifestyle-
La cucina di zia Ale
Elisa in the SWEET LIFE
Marzia Fine Dining
Lamiacasashabby
La mamma cuocó-Blog

Crostata Ananas Cocco Limone
Write a review
Print
Ingredients
  1. Per la base
  2. 100 g di farina 0 o farina 00
  3. 50 g di farina di cocco
  4. un cucchiaino di estratto di vaniglia
  5. 1 uovo piccolo
  6. 50 g di zucchero
  7. 60 g di burro morbido
  8. Per la crema
  9. 250 g di ricotta
  10. 2 cucchiai di zucchero
  11. 4 cucchiai di farina di cocco
  12. 2 cucchiai di succo di limone
  13. 4 cucchiai di succo di ananas
  14. 4 cucchiai di farina di cocco
  15. la buccia di 1 limone grattugiata
  16. 6 fette di ananas sciroppato tagliate a dadini
Instructions
  1. Nella planetaria o in una ciotola sbattete il burro morbido con lo zucchero. Aggiungete l'estratto di vaniglia e l'uovo e in seguito le farine in tre volte.
  2. Formate un panetto. Stendete la pasta frolla ponendola tra due fogli di carta da forno e ponetela in uno stampo da crostata con fondo removibile, imburrato e infarinato, aiutandovi con la carta da forno che staccherete dalla pasta delicatamente, una volta poggiata la pasta nello stampo. Premete bene la pasta lungo il fondo e il bordo dello stampo e ponete in frigo a riposare per 30 minuti. Nel frattempo accendete il forno a 180° modalità statica e preparate la crema.
  3. In una terrina mescolate la ricotta con tutti gli ingredienti. Tenete da parte due fette di ananas sciroppato per la decorazione finale. Una volta cotta la crostata e raffreddata, riempitela con la crema. Decorate con le ultime due fette di ananas tagliate a dadini oppure con tante fette intere e con riccioli ricavati dalla buccia di limone.
  4. Conservate in frigorifero per un paio di giorni. Servita fredda.
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/

Biscotti cocco e cioccolato

Questi biscotti cocco e cioccolato sono facili e veloci. Una classica pasta frolla, aromatizzata al cocco e immersa nel cioccolato fondente. La forma a ferro di cavallo è semplicissima da realizzare, basta infatti creare dei piccoli cilindri di pasta come per fare gli gnocchi (delle bisce) e ripiegarli a U.

Biscottini perfetti per l’inzuppo nel latte ma anche come dolcetto dopo i pasti con il caffè.

Si conservano per più di una settimana in un contenitore ermetico, ma non vi dureranno più di due giorni 😀

frolla_al_cocco_facilie_e_veloce

Biscotti cocco e cioccolato
Write a review
Print
Ingredients
  1. 100 g di farina 0
  2. 50 g di farina di cocco
  3. 60 g di burro morbido
  4. 1 uovo piccolo
  5. 50 g di zucchero
  6. 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  7. Cioccolato fondente e farina di cocco per la copertura
Instructions
  1. In una ciotola o nella planetaria con il gancio a foglia, montare il burro morbido con lo zucchero e l'estratto di vaniglia.
  2. Unire l'uovo e una volta amalgamato, unire la farina, in tre volte.
  3. Versare il composto ottenuto su una spianatoia e impastare con le mani formando un panetto.
  4. Tagliare il panetto in piccoli pezzi e formare delle piccole bisce, ripiegandole a U. Porre le U su una teglia rivestita con carta da forno e riporre in frigorifero a riposare per 30 minuti.
  5. Cuocere in forno caldo a 180 gradi per 15 minuti, modalità statica.
  6. Quando i biscotti sono freddi, sciogliere del cioccolato a bagnomaria e immergere le estremità dei biscotti nel cioccolato. Porre su carta forno, spolverizzare con farina di cocco e lasciare asciugare alcune ore a temperatura ambiente.
  7. Conservare in un contenitore ermetico.
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/

Torta Cookie per Carnevale

La Torta Cookie per Carnevale altro non è che un friabile e golosissimo biscotto gigante, con nocciole, pezzi di cioccolato bianco e bottoncini al cioccolato colorati.

Si impasta tutto in una sola ciotola o nella planetaria per pochi minuti e si inforna a 180 per 45 minuti circa. Se volete una torta più sottile allora cuocerà anche in 3o minuti.

Veloce, facile e d’effetto, piacerà a tutti ed è perfetta sia per colazione che per le merende in maschera!

La ricetta è della bravissima Simona del blog Tavolartegusto. Ho solo sostituito il cioccolato al latte con quello bianco, che io adoro.

Tra i bottoncini colorati in commercio, ho scelto quelli della Chupa Chups, presenti nella degustabox di questo mese. Scoprite quanti prodotti potrete ricevere questo mese, cliccando qui : https://www.degustabox.com/it/

Con il mio codice sconto QLB9X avete diritto alla prima box a soli 5,99 Euro.

TORTA COOKIE PER CARNEVALE

230 g farina 00
70 g zucchero di canna
70 g zucchero semolato
80 g di nocciole tostate e sminuzzate grossolanamente
mezza bustina di lievito per dolci
1 cucchiaino di bicarbonato
1 uovo grande
100 g di burro morbido
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 pizzico di sale
100 g di cioccolato bianco a pezzi
100 g di bottoncini colorati

Procedimento

In una ciotola o nella planetaria con la foglia, impastate il burro morbido con lo zucchero fino a ridurlo in crema.
Aggiungete l’uovo, il pizzico di sale e l’estratto di vaniglia. Amalgamate.
Unite farina, lievito, bicarbonato.
Unite le nocciole, il cioccolato e i bottoncini colorati, Tenete da parte cioccolato e bottoncini per decorare la superficie.
Ottenuto un impasto omogeneo e bello compatto, mettetelo in una teglia a cerniera rivestita con carta forno oppure imburrata e infarinata. Schiacciate bene l’impasto con le mani, ricoprendo tutta la teglia. Decorate la superficie con pezzi di cioccolato e bottoncini premendo leggermente.
Cuocete in forno caldo a 180 per 45 minuti circa, fate sempre la prova stecchino che deve uscire asciutto. Se tende a scurirsi troppo, negli ultimi 10 minuti, coprite la torta con carta stagnola.
Sfornate e prima di tagliarla attendete almeno 1 ora.
 
 
 
 

Baci Perugina Fatti in casa

Preparare i Baci Perugina Fatti in casa è semplicissimo. 

Cacao, cioccolato e nocciole,  un mix perfetto per l’inconfondibile gusto e la piacevole scioglievolezza dei famosi cioccolatini.

Da tempo volevo provare a farli, dopo averli visti su iFood.it, ricetta della mia amica Alessandra del blog La Cucina di Zia Ale.

Ricetta testata e approvata a pieni voti, soprattutto dal marito che se li sta spazzolando tutti 🙂

Baci Perugina Fatti in casa
Write a review
Print
Ingredients
  1. 50 g di cioccolato fondente
  2. 50 g di cioccolato al latte
  3. 100 g di crema spalmabile alla nocciole (Io crema Novi, strepitosa!)
  4. 100 g di granella di nocciole
  5. una ventina di nocciole intere tostate
  6. 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
  7. 100 g di cioccolato fondente per la copertura
Instructions
  1. Nel microonde o a bagnomaria sciogliete cioccolato fondente e cioccolato bianco.
  2. Una volta fuori dal fuoco, unite la crema spalmabile (2 cucchiai colmi) e amalgamate il tutto. Unite la granella di nocciole, il cacao e amalgamate. Fate raffreddare a temperatura ambiente e poi ponete in frigo per circa 45 minuti a rassodare.
  3. Una volta rassodato il composto, formate delle palline con le mani. Adagiatele su un piatto e premendo leggermente, adagiate al centro di ogni pallina una nocciola intera.
  4. Fate raffreddare in frigo per circa 30 minuti, intanto sciogliete il cioccolato per la copertura a bagnomaria. Fate intiepidire il cioccolato sciolto, altrimenti scioglierà le vostre palline.
  5. Una volta tiepido, prendete le palline e immergetele una alla volta nel cioccolato, aiutandovi con una forchetta e un cucchiaino. Fate scendere il cioccolato in eccesso e ponete su un foglio di carta forno a raffreddare.
  6. Lasciare raffreddare a temperatura ambiente per qualche ora.
  7. Una volta asciutti. incartateli uno ad uno con carta stagnola.
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/

Pesto con ciuffi di carote

Avete mai pensato di fare il pesto con le foglie delle carote? 

Per questa ricetta devo ringraziare Elisa del blog Il fior di cappero che ha realizzato il pesto in diretta snapchat la scorsa estate.

Oltre al vantaggio di non buttare via nulla, questo pesto è molto buono e aromatico, è leggero ed è perfetto per chi è stufo dei soliti condimenti e vuole sperimentarne di nuovi.

Pesto con ciuffi di carote
Write a review
Print
Ingredients
  1. 1 mazzo di carote (i ciuffi)
  2. 20 g di mandorle a lamelle o pinoli
  3. 100 g di parmigiano grattugiato
  4. olio extravergine di oliva
  5. 1 spicchio di aglio
  6. un pizzico di sale
Instructions
  1. Lavate accuratamente i ciuffi delle carote sotto acqua corrente e asciugatele con carta assorbente.
  2. Prendete un mixer e cominciate a tritare le foglie insieme alle mandorle o pinoli, lo spicchio d'aglio e il pizzico di sale. Una volta ottenuto un composto pastoso cominciate ad aggiungere l'olio a filo sempre mixando.. fino alla consistenza desiderata. A me piace che il pesto sia vellutato come una crema e meno grumoso possibile.
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/

MINI TORTINE AL CACAO per San Valentino

Soffici tortine al cacao e rum, decorate con panna montata e zuccherini, perfette per la festa degli innamorati.

Sono veloci da realizzare e si presentano benissimo.

Per realizzarle, seguite il mio tutorial DIY con foto passo-passo, su iFood:

CLICCA QUI PER RICETTA E TUTORIAL: http://www.ifood.it/ricette/2017/02/tortine-di-san-valentino.html

A prestissimo con altre ricette romantiche e di impatto per la festa più romantica che ci sia.

Buon weekend <3

Biscotti al cacao con farro soffiato

Leggeri e friabili biscotti al cacao, ricoperti da una croccante granella di farro soffiato.

Questi biscotti sono buonissimi nel latte caldo a colazione ma altrettanto sfiziosi se mangiati come spuntino, così leggeri e gustosi che uno tira l’altro.

Si fanno in pochi minuti e in poche mosse, vedrete che non riuscirete a smettere di rifarli per averli sempre in credenza.

Realizzati in collaborazione con Degustabox, dove ho trovato questo favoloso farro soffiato biologico.

Provateli e non potrete più farne a meno.

Biscotti al cacao con farro soffiato
Write a review
Print
Ingredients
  1. 100 g farro soffiato
  2. 130 g farina di farro integrale
  3. 80 g di zucchero di canna
  4. 50 g di olio di semi
  5. 100 ml di latte di mandorla o di soia
  6. 1 cucchiaino di lievito per dolci
  7. 1 uovo
Instructions
  1. In una ciotola, mischiate tutti gli ingredienti eccetto il latte e il farro soffiato.
  2. Otterrete un composto morbido. Riponetelo in frigorifero a rassodare per 30 minuti.
  3. Formate delle palline con le mani, pucciatele nel latte e in seguito passatele nel farro soffiato.
  4. Disponetele su una teglia rivestita con carta da forno e cuocete in forno caldo a 180 per circa 15 minuti.
  5. Si conservano in credenza per settimane.
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/

Panna cotta salata con gelatina di lamponi al peperoncino

Eccoci qui con il nostro solito appuntamento mensile con il gioco degli ingredienti più figo del web… SEI IN CUCINA.

Questo mese il nostro tema non poteva che ispirarsi all’AMORE.

Rosso…come una passione,
rosso…come un fuoco che riscalda e ravviva,
rosso…come colore che regala energia e ricarica,
rosso…come un cuore colmo d’amore…
e se dopo tutta questa dolcezza, non vi si è ancora alzato il picco glicemico, siete i candidati ideali per giocare con noi di Sei in cucina e sbizzarrirvi con la nuova lista degli ingredienti!
FEBBRAIO è il mese dell’amore, di San Valentino, delle cenette a lume di candela, delle rose rosse…
e quindi, il TEMA DI FEBBRAIO 2017 è:

RED PASSION!

Create la ricetta che la vostra passione vi ispira e giocate con noi sul nostro gruppo facebook https://www.facebook.com/groups/153799788384116/
Ricordate che l’ingrediente chiave del mese è obbligatorio e va abbinato ad almeno altri due ingredienti della lista.
Prelevate la locandina qui sopra, preparate la vostra ricetta dolce e/o salata e giocate con noi.
Ricordate che usando gli ingredienti della lista del mese potrete creare la vostra ricetta, prendere spunto o rifare una di quelle proposte da noi.

Qui trovate le nostre ricette:
http://www.lablondenfarinee.com/
http://www.lamiacasashabby.ifood.it/
http://www.lacucinadiziaale.ifood.it/
http://www.lamammacuoco.ifood.it/
http://marziabalza.com/
http://elisainthesweetlife.ifood.it/

Seguiteci anche su instagram e usate il nostro hashtag #seiincucina per apparire sulla nostra pagina

La mia ricetta sembra un dolce ma non lo è.

Si tratta infatti di un antipasto insolito ma ricco di gusto, con una nota piccante e fresca al contempo grazie ai lamponi e al peperoncino.

Questa panna cotta è perfetta per iniziare una cenetta romantica a lume di candela, preannunciando una cena speciale.

Panna cotta salata con gelatina ai lamponi e peperoncino
Write a review
Print
Ingredients
  1. 250 ml di panna fresca
  2. 100 g di lamponi
  3. 3 fogli di colla di pesce
  4. 80 g di parmigiano grattugiato
  5. sale e pepe
  6. peperoncino (la punta di un cucchiaino, se vi piace il piccante aumentate a mezzo cucchiaino)
  7. 120 ml di latte intero
Instructions
  1. In un pentolino mescolate a freddo il latte, la panna, sale, pepe.
  2. Mettete sul fuoco a fiamma dolce e aggiungete il parmigiano a cucchiaiate, poco alla volta, mescolando.
  3. Nel frattempo immergete la colla di pesce (2 fogli) in un piatto pieno di acqua fredda per ammorbidirla.
  4. Una volta calda la miscela di latte e panna (non deve bollire), strizzate la colla di pesce e unitela, mescolate per amalgamare il tutto con una frusta, evitando i grumi.
  5. Versate il composto in piccoli bicchieri. Portate a temperatura ambiente e poi mettete in frigo per almeno 5 ore a rassodare.
  6. Una volta soda, preparate la gelatina di lamponi.
  7. In un pentolino versate i lamponi, unite il peperoncino e fate sciogliere il tutto, se necessario aggiungete dell'acqua per non fare attaccare i lamponi alla casseruola.
  8. Ammollate il foglio rimanente di colla di pesce in acqua fredda e quando i lamponi saranno sciolti, unitelo e amalgamate.
  9. Fate intiepidire e versate il liquido ottenuto sopra la panna cotta. Ponete nuovamente in frigo a rassodare.
  10. Decorate con lamponi freschi prima di servire.
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/

Tagliatelle all’uovo con cavoletti di bruxelles e pancetta

Primi piatti | 20 gennaio 2017 | By

Un primo piatto semplice e gustoso, quello pensato questo mese per Degustabox

Con le tagliatelle all’uovo Emiliane Barilla, trovate nella scorsa box, ho pensato ad un piatto che unisse due sapori che adoro: quello dei cavoletti di bruxelles, che sono per me una vera e propria droga al gusto deciso della pancetta dolce. Il tutto mantecato con panna, pecorino e pepe.

Tagliatelle all'uovo con cavoletti di bruxelles e pancetta dolce
Serves 2
Write a review
Print
Ingredients
  1. 3 nidi di pasta emiliane barilla
  2. 1 confezione di pancetta dolce
  3. 2 cucchiai di pecorino romano
  4. sale e pepe
  5. panna da cucina 4 cucchiai
  6. 6 cavoletti di bruxelles
Instructions
  1. In un padellino antiaderente, scaldate la panna con la pancetta e fate cuocere per 4 minuti circa.
  2. Aggiungete i cavoletti di bruxelles cotti a vapore e tagliati a metà.
  3. Aggiustate di sale e di pepe.
  4. Cuocete le vostre tagliatelle emiliane barilla in una pentola con acqua salata.
  5. scolate le tagliatelle al dente e mantecatele con panna, pancetta, cavoletti e pecorino.
  6. A
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/
CONSIGLIA Torta di mais