Grissini con esubero di lievito madre

Come sapete sono una grande fan delle mani in pasta. Adoro impastare qualsiasi tipo di lievitato e spesso mi cimento anche in preparazioni difficili come il panettone o la colomba, che necessitano giorni di preparazione e lievitazione.

Ho sempre visto mia nonna e mia mamma impastare a mano, pane, pizza, dolci in quantità industriale e mi sono abituata allo stesso modo a preparare tutto in casa, capita infatti raramente che io compri il pane o i biscotti. 

Da qualche anno mi piace avere il mio lievito naturale in frigorifero.

Ammetto di aver fatto “morire” diversi lieviti e che questo sia il terzo che curo. Non tanto per pigrizia quanto per colpa delle vacanze estive. Arrivata ad agosto, mi dispiace “passare la palla” a qualcuno e il mio povero lievito si asciuga mentre io sono spaparanzata al sole.

Nonostante i miei lieviti naturali siano quindi molto giovani, sono molto soddisfatta di come si comportano e di come mi sono abituata a rinfrescarli. Funzionano sempre molto bene e posso ritenermi soddisfatta.

Il pane risulta molto leggero e digeribile e si conserva per giorni con la stessa fragranza. La pizza, risulta meno morbida nella crosta ma se tirata sottile è molto leggera e morbida al centro, digeribile e gustosissima.

La settimana scorsa mi sono cimentata nella preparazione dei grissini con l’esubero di lievito. Avendone sempre più di due barattoli in frigorifero, ne ho usato uno per fare questi croccanti sfizi attorcigliati. Pensavo che la preparazione fosse lunga, invece ho scoperto con piacere che per fare questi grissini non bisogna usare la pasta madre rinfrescata ma basta tirarla fuori dal frigo un paio di ore prima ed utilizzarla così com’è. Prima della cottura bastano pochi minuti di riposo sulla placca del forno, quindi si tratta di una ricetta veloce, che si può preparare anche con poche ore di anticipo per una cena tra amici per esempio o quando non si ha pane pronto in casa.

Ho cotto questi grissini in una splendida cucina a legna de La Nordica Extra Flame, una delle migliori aziende di stufe in circolazione e il risultato è stato soprendente. Croccantissimi e leggerissimi.

Io li ho preparati al naturale, ma potete condirli in superficie con semini vari o spezie, in base ai vostri gusti.

 

Grissini con esubero di lievito madre
Write a review
Print
Ingredients
  1. 170 g di pasta madre non rinfrescata
  2. 90 g circa di farina
  3. la punta di un cucchiaino di miele
  4. 30 g di olio extravergine di oliva
  5. 5 g di sale fino
  6. 50 g di farina di mais
  7. 10-20 ml di acqua
Instructions
  1. Nella planetaria o in una ciotola versate tutti gli ingredienti e cominciate ad impastare con il gancio.
  2. Se non si incorda, aggiungete a pioggia una manciata di farina fino ad ottenere un panetto sodo e liscio che deve potersi lavorare con le mani. La consistenza deve essere simile a quella degli gnocchi, dovrete formare delle bisce.
  3. Quindi se necessario aggiungete un cucchiaio di acqua o uno di farina fino ad ottenere un bell'impasto sodo e lavorabile con le mani.
  4. Formate delle bisce e arrotolatene due su se stesse per formare il grissino. Passatelo nella polenta e ponetelo sulla placca del forno rivestita con carta forno.
  5. Accendete il forno a 180 e fate riposare i grissini fino a quando il forno avrà raggiunto la temperatura.
  6. Cuocete in forno caldo per 25-30 minuti fino a quando saranno belli dorati.
  7. Se volete, prima di cuocerli, ungeteli con olio evo e cospargete semini di vario genere o sale grosso.
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/

Articolo in collaborazione con La Nordica Extraflame

 

Tags:

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Crostoni di pane con asparagi uova e senape