Lasagna fredda di pane carasau

Avete mai immaginato una lasagna fredda, che si può mangiare camminando dentro un comodo vasetto mentre si fa una passeggiata durante una gita oppure su una coperta con il vostro cestino, forchettine colorate e la persona che amate?

Questa ricetta vuole essere l’alternativa estiva alla classica lasagna italiana. I colori della bandiera ci sono tutti e con loro anche la fantasia che ha trasformato gli ingredienti mediterranei per eccellenza in un pranzetto fresco e gustoso.

Pane carasau (in questo caso “guttiau”, la versione condita con olio e sale), passata di pomodoro “Rusticoro” de Le Conserve della Nonna, ricotta di pecora, basilico e olio evo, per un piatto tutto italiano.

Con questa ricetta salata, partecipo al contest Non Solo Buono e Le Conserve della Nonna in collaborazione con iFood : Ricette in Vasetto #ilmiopicnic.

Qui trovate la mia ricetta insieme a quelle di tutte le altre colleghe partecipanti al concorso:

http://www.ifood.it/le-conserve-della-nonna-ricette-in-vasetto-ilmiopicnic

Provate questi prodotti genuini, che sanno di candore, di genuinità e di famiglia. Sono buoni e semplici come quelli fatti in casa. Li riconoscete dal coperchio a quadri bianchi e rossi.

Lasagna fredda con pane carasau
Serves 2
Write a review
Print
Ingredients
  1. 8 fogli di pane carasau
  2. salsa di pomodoro rustica (io Rusticoro de Le Conserve della Nonna)
  3. basilico fresco
  4. ricotta fresca di pecora o mista pecora
  5. olio evo
  6. sale
Instructions
  1. Cominciate facendo cuocere la salsa di pomodoro in una casseruola con un filo di olio evo, sale, pepe per una decina di minuti, aggiungendo un poco di acqua se necessario. Cuocetela fin a farla diventare piuttosto densa e fatela raffreddare.
  2. Una volta fredda, prendete i vasetti e iniziate a comporre gli strati.
  3. Iniziate con uno strato abbondante di salsa. Continuate con il pane carasau, lasciato in ammollo nell'acqua per qualche minuto. In seguito coprite con altra salsa, aggiungete la ricotta a pezzetti, il basilico e condite con un filo di olio. Continuate fino alla fine del vasetto.
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/

Panna cotta salata con gelatina di lamponi al peperoncino

Eccoci qui con il nostro solito appuntamento mensile con il gioco degli ingredienti più figo del web… SEI IN CUCINA.

Questo mese il nostro tema non poteva che ispirarsi all’AMORE.

Rosso…come una passione,
rosso…come un fuoco che riscalda e ravviva,
rosso…come colore che regala energia e ricarica,
rosso…come un cuore colmo d’amore…
e se dopo tutta questa dolcezza, non vi si è ancora alzato il picco glicemico, siete i candidati ideali per giocare con noi di Sei in cucina e sbizzarrirvi con la nuova lista degli ingredienti!
FEBBRAIO è il mese dell’amore, di San Valentino, delle cenette a lume di candela, delle rose rosse…
e quindi, il TEMA DI FEBBRAIO 2017 è:

RED PASSION!

Create la ricetta che la vostra passione vi ispira e giocate con noi sul nostro gruppo facebook https://www.facebook.com/groups/153799788384116/
Ricordate che l’ingrediente chiave del mese è obbligatorio e va abbinato ad almeno altri due ingredienti della lista.
Prelevate la locandina qui sopra, preparate la vostra ricetta dolce e/o salata e giocate con noi.
Ricordate che usando gli ingredienti della lista del mese potrete creare la vostra ricetta, prendere spunto o rifare una di quelle proposte da noi.

Qui trovate le nostre ricette:
http://www.lablondenfarinee.com/
http://www.lamiacasashabby.ifood.it/
http://www.lacucinadiziaale.ifood.it/
http://www.lamammacuoco.ifood.it/
http://marziabalza.com/
http://elisainthesweetlife.ifood.it/

Seguiteci anche su instagram e usate il nostro hashtag #seiincucina per apparire sulla nostra pagina

La mia ricetta sembra un dolce ma non lo è.

Si tratta infatti di un antipasto insolito ma ricco di gusto, con una nota piccante e fresca al contempo grazie ai lamponi e al peperoncino.

Questa panna cotta è perfetta per iniziare una cenetta romantica a lume di candela, preannunciando una cena speciale.

Panna cotta salata con gelatina ai lamponi e peperoncino
Write a review
Print
Ingredients
  1. 250 ml di panna fresca
  2. 100 g di lamponi
  3. 3 fogli di colla di pesce
  4. 80 g di parmigiano grattugiato
  5. sale e pepe
  6. peperoncino (la punta di un cucchiaino, se vi piace il piccante aumentate a mezzo cucchiaino)
  7. 120 ml di latte intero
Instructions
  1. In un pentolino mescolate a freddo il latte, la panna, sale, pepe.
  2. Mettete sul fuoco a fiamma dolce e aggiungete il parmigiano a cucchiaiate, poco alla volta, mescolando.
  3. Nel frattempo immergete la colla di pesce (2 fogli) in un piatto pieno di acqua fredda per ammorbidirla.
  4. Una volta calda la miscela di latte e panna (non deve bollire), strizzate la colla di pesce e unitela, mescolate per amalgamare il tutto con una frusta, evitando i grumi.
  5. Versate il composto in piccoli bicchieri. Portate a temperatura ambiente e poi mettete in frigo per almeno 5 ore a rassodare.
  6. Una volta soda, preparate la gelatina di lamponi.
  7. In un pentolino versate i lamponi, unite il peperoncino e fate sciogliere il tutto, se necessario aggiungete dell'acqua per non fare attaccare i lamponi alla casseruola.
  8. Ammollate il foglio rimanente di colla di pesce in acqua fredda e quando i lamponi saranno sciolti, unitelo e amalgamate.
  9. Fate intiepidire e versate il liquido ottenuto sopra la panna cotta. Ponete nuovamente in frigo a rassodare.
  10. Decorate con lamponi freschi prima di servire.
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/

Cocottine con patate e camembert

img_9077

Queste piccole COCOTTE monoporzione sono un vero e proprio comfort food.

Perfette per riscaldarsi nelle fredde serate invernale, sono un ottimo antipasto, facile e veloce da realizzare che vi stupirà e piacerà proprio a tutti.

Sono golose e filanti, vi sembrerà di essere in qualche chalet di montagna dopo una bella sciata.

Servitele calde come antipasto, se non avete le cocotte potete raddoppiare le dosi e usare una pirofila da forno, ma vi consiglio di comprarvi le mini cocotte, il servizio monoporzione fa sempre tanta scena e i vostri ospiti si sentiranno super coccolati.

Ecco la ricetta

Cocottine con patate e camembert
Serves 2
Write a review
Print
Prep Time
15 min
Cook Time
30 min
Prep Time
15 min
Cook Time
30 min
Ingredients
  1. 500 g di patate bollite
  2. 1 piccolo camembert o brie
  3. 1 spicchio di aglio (se gradito)
  4. noce moscata
  5. sale e pepe
  6. 2 uova
  7. 200 ml di latte
  8. burro
Instructions
  1. Lavate le patate e lessatele con la buccia in abbondante acqua salata.
  2. Sbucciatele e tagliatele a fettine sottili.
  3. Sfregate due cocotte con l'aglio, imburratele bene dappertutto e tagliate a fettine sottili il camembert.
  4. Procedete riempendo a strati le coccottine da forno. Prima le patate, poi il camembert e ad ogni strato condite con sale e pepe.
  5. Sbattete le uova con il latte e la noce moscata e versate il composto ottenuto nelle piccole pirofile coprendo gli strati di formaggio e patate.
  6. Fate cuocere in forno caldo ventilato a 180 per 30 minuti circa.
  7. Le uova devono salire formando una crosticina gonfia e dorata.
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/
img_9082

Crostatine salate con cipolle caramellate per SCAVOLINI

img_8654

Sabato 26 novembre, ho avuto il piacere di cucinare nello splendido show-room Scavolini di Savona, insieme ad una cara amica, Germana Busca del blog lericettedimammagy.ifood.it.

Insieme, abbiamo preparato due antipasti sfiziosi, in vista delle festività natalizie: io ho preparato delle crostatine salate con frolla al parmigiano e alle erbe aromatiche, ripiene di cipolle caramellate con uvetta e pinoli. Germana invece ha mostrato a tutti come fare un girasole di sfoglia ripieno, di grande effetto.
15171096_1602899163352173_4137422411942579115_n

I proprietari dello show-room, Monica e Claudio Schiavini, ci hanno accolte con grande gentilezza ed è stato come cucinare a casa, in una calda atmosfera natalizia e un bel pubblico ad assisterci.

15239288_10211508471971445_153867299_n

Lo show-cooking fa parte della collaborazione nata tra iFood e Scavolini, nell’intento di rendere vive le cucine esposte nei punti vendita, portando quel calore di una cucina vissuta, come in una vera casa.

Grazie Monica e Claudio per la simpatia, è stato un vero piacere cucinare a “casa vostra”.

15293319_10211508472211451_292435090_o

 

Da buona iFoodie non potevo non preparare anche una Fluffosa, un dolce regalo per i presenti. Al cacao con glassa al limone e candy cane.

fluffosa

A questo link, trovate la mia diretta facebook:

https://www.facebook.com/chicca.gastaldo?lst=1285258568%3A1285258568%3A1480719017

Ed ora la ricetta:

Crostatine salate con cipolle caramellate
Serves 12
Un guscio di frolla salata, aromatizzata al parmigiano e alle erbe aromatiche, racchiude un ripieno di cipolle caramellate con uvetta e pinoli.
Write a review
Print
Ingredients
  1. Per la frolla
  2. 300 g farina
  3. 100 g di parmigiano grattugiato
  4. 120 g di olio d'oliva oppure burro morbido (per una frolla meno friabile e più compatta)
  5. 1 pizzico di sale
  6. 1 uovo
  7. Per la farcitura
  8. 2 cipolle di tropea
  9. 50 g di pinoli
  10. 50 g di zucchero di canna
  11. 50 g di uvetta
  12. 100 g di burro
Instructions
  1. Versate la farina su una spianatoia e disponetela a fontana. Aggiungete il burro morbido a cubetti e impastate, ottenendo un composto sbricioloso.
  2. Riformate la fontana e aggiungete tutti gli altri ingredienti.
  3. Impastate ottenendo un panetto liscio e compatto che fascerete nella pellicola e riporrete in frigorifero 30 minuti a rassodare.
  4. Accendete il forno a 180° modalità statica. Stendete la frolla con il mattarello e inseritela in piccole forme da crostata, che avrete precedentemente imburrato e infarinato. Fate dei piccoli fori sulla frolla, adagiate sopra della carta forno e riempite le formine con delle biglie da forno, per evitare che la frolla si alzi, durante la cottura in bianco. Fate cuocere per circa 15 minuti.
  5. Nel frattempo mondate le cipolle e tagliatele a fettine sottili. Ponete sul fuoco un tegame nel quale farete sciogliere il burro. Versate le cipolle e fatele appassire a fuoco lento aggiungendo i pinoli, l'uvetta e lo zucchero di canna. Aggiungete acqua se necessario durante la cottura.
  6. Una volta cotte le crostatine in bianco, fatele raffreddare. Una volta fredde, tiratele fuori dallo stampo e farcitele con le cipolle
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/

SEI IN CUCINA – Saccottini ripieni con verza, pollo e mascarpone

La lista ingredienti di questo mese sa di calore, di famiglia, di affetto e coccole.
 
IL TEMA DI NOVEMBRE 2016 È:
Comfort food.
 
Il rientro a casa dal lavoro, il profumo di qualcosa di familiare che invade sensi e cuore e che riporta a quando tornando da scuola ci aspettava qualcosa di caldo. Il sole che cala, il tepore di un plaid…il vapore che sale da una tazza tra le mani…sei a casa!
 
Qual è il vostro ricordo o quale vorreste che fosse?
 
Descrivetecelo creando la vostra ricetta per noi.
 
 
lista-novembre
 
 
Ricordate che l’ingrediente chiave del mese è obbligatorio e va abbinato ad almeno altri due ingredienti della lista.
Usando gli ingredienti della lista del mese potrete creare la vostra ricetta, prendere spunto o rifare una di quelle proposte da noi.
 

saccottini_ripieni_al_pollo

Questi sono i miei Saccottini salati e sono fatti di pasta sfoglia ripiena. Contengono pollo, verza, mandorle a lamelle e mascarpone.

Sono facili da realizzare e possono essere un perfetto stuzzichino per una apericena oppure un antipasto. Buoni sia caldi che freddi possono essere fatti anche  a forma di cornetto e anche in versione più piccola. Spazio alla fantasia.

La verza, ortaggio di stagione, si sposa benissimo con il pollo e il mascarpone.

Partecipate anche voi, è molto semplice:  iscrivetevi al nostro gruppo Facebook SEI IN CUCINA e potrete creare la vostra ricetta, sia che siate blogger che semplici appassionati di cucina con normalissimo profilo facebook privato.

Vi aspettiamo!!!

Se partecipate, ricordatevi di postare la vostra foto su INSTAGRAM e taggarci usando l’hashtag #seiincucina. Le foto più carine saranno repostate sul nostro profilo Ig @seiincucina e sulla nostra Pagina Facebook.

saccottini_di_sfoglia_ripieni_facilissimi

Saccottini ripieni di sfoglia con verza, pollo e mascarpone
Write a review
Print
Ingredients
  1. 1 rotolo di pasta sfoglia
  2. 100 g di verza
  3. 120 g di mascarpone
  4. 50 g di mandorle a lamelle
  5. sale e pepe
  6. 200 g di petto di pollo a fette
  7. olio d'oliva
  8. 1 uovo e due cucchiai di latte
Instructions
  1. Lavate sotto l'acqua corrente la verza, tagliatela a listarelle.
  2. Sciacquate il pollo sotto l'acqua e tagliatelo a dadini.
  3. Prendete una padella antiaderente, ungetela con un filo d'olio e ponetela sul fuoco.
  4. Aggiungete la verza e fate cuocere da sola qualche minuto.
  5. Aggiungete un mezzo bicchiere d'acqua fate cuocere 10 minuti.
  6. Aggiungete il pollo a cubetti. Salate e pepate.
  7. Quando il pollo è cotto, aggiungete il mascarpone e le mandorle. Mescolate sul fuoco qualche minuto e non appena il mascarpone si sarà sciolto, spegnete il fuoco.
  8. Accendete il forno a 200°, modalità ventilata.
  9. Prendete una teglia e srotolate il rotolo di pasta sfoglia mantenendo la sua carta da forno.
  10. Tagliate la sfoglia in 6 quadrati.
  11. Se volete potete frullare il ripieno in un mixer, io ho lasciato a pezzi.
  12. Disponete il ripieno al centro di ogni quadrato di pasta. Richiudete a fazzoletto (vedi foto), chiudete bene i bordi premendo con i lembi di una forchetta.
  13. Sbattete un uovo con due cucchiai di latte e spennellatelo sui saccottini prima di infornare.
  14. Cuocete in forno caldo per circa 15-20 minuti, fino a doratura.
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/
Saccottini_ripieni_al_pollo passo_passo_saccottini

Spider pizzette per halloween

spider_pizzette_halloween

Se siete alla ricerca di qualcosa di mostruosamente buono e facile da realizzare per halloween, questo stuzzichino fa per voi.

Le Spider Pizzette di Halloween, altro non sono che piccole pizzette di pasta brisé o pasta sfoglia, con pomodoro, origano e olive nere, dove le olive si trasformano in spaventosi ma divertenti ragnetti.

Un’idea veloce e divertente da fare con i vostri bambini o semplicemente per stupire gli amici durante la serata di Halloween.

Se cercate altre idee salate, potrebbero interessarvi anche i Toast Mummia che feci lo scorso anno e le Insalate nella finta zucca.

Date un’occhiata in attesa dei dolcetti.

Un bacio,

Veronica

pizza_ragno_halloween

Spider Pizzette per Halloween
Write a review
Print
Ingredients
  1. Un rotolo di pasta brisé o past sfoglia
  2. passata di pomodoro o concentrato di pomodoro
  3. olio d'oliva
  4. sale, pepe, origano
  5. olive nere denocciolate
Notes
  1. Prendete un rotolo di pasta brisé o sfoglia e stendetelo. Con un coppa pasta cilindrico o una tazzina da caffé, ricavate tanti dischi.
  2. In una ciotola, condite qualche cucchiaio di passata di pomodoro con un filo d'olio, sale, pepe, origano.
  3. Condite i dischi di pasta con questa salsa.
  4. Prendete un coltello ben affilato e su un tagliere tagliate le olive nere a metà nel senso della lunghezza e ricavate tante striscioline che diventeranno le zampette dei vostri ragnetti.
  5. Prendete ora tante olive quanti dischi avete. Tagliate la punta delle olive che diventerà la testa dei ragnetti. Il corpo sarà invece un'oliva tagliata a metà (vedi foto)
  6. Cuocete le vostre spider pizzette nel forno caldo a 200° per 10 minuti circa fino a doratura
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/
pizzette_ragno pizzette_ragno

SEI IN CUCINA: bastoncini di tonno in crosta di NOCCIOLE

Parte oggi un nuovo gioco mensile che vede coinvolti blogger e non-blogger, amanti della cucina e del buon cibo.

#seiincucina, LA SFIDA DEGLI INGREDIENTI.

Sei ingredienti e un tema per realizzare una ricetta dolce o salata e mettere alla prova la vostra creatività.

Chi siamo? Alessandra de La cucina di zia Ale, Alice de La Blonde Enfarinée, Elisa B. de Elisa in the Sweet Life, Elisa R. de La mamma cuocò, Marzia di Marzia Fine Dining e Veronica de La mia casa shabby.

Collage facce

IL TEMA DI SETTEMBRE 2016:

Il ritorno a scuola.

Ricominciamo a vivere la quotidianità dando il benvenuto a questo autunno. Accogliamolo con un’atmosfera che ci riporti alla routine della famiglia, del lavoro e della scuola.

Mettiamo in moto la fantasia e creiamo la nostra ricetta.

LA LISTA DEGLI INGREDIENTI DI SETTEMBRE 2016:

1

Ricordate che L’ingrediente chiave del mese è obbligatorio e va abbinato ad almeno altri due ingredienti della lista.

Usando gli ingredienti del mese potrete creare la vostra ricetta, prendere spunto o rifare una di quelle proposte da noi:

Waffle allo yogurt e nocciole con mele caramellate de La cucina di zia Ale

Vegan pancake di mele con salsa al cardamomo de La Blonde Enfarinée

Tagliatelle di farro con pesto di nocciole di Elisa in the Sweet Life

Tortine alle mele e nocciole de La mamma cuocò

Veggie burger di Marzia Fine Dining

Bastoncini di tonno in crosta di nocciole di La mia casa shabby

Partecipate e vincete con noi!

Vi aspettiamo sul nostro gruppo Facebook per maggiori dettagli e il regolamento completo del gioco.

Seguiteci anche sulla pagina Facebook, condividete le vostre ricette sui social usando il nostro hashtag #seiincucina e ricordate che potrete essere repostati sulla nostra pagina Instagram.

Se vi fa piacere, prelevate il bannerino qua sotto ed esponetelo sul vostro blog o ovunque vogliate ^^

#SEIINCUCINA - Gioca con noi!

PicMonkey Collage

Il mio gusto di gelato preferito? Nocciola.

La mia più grande golosità? E’ per la crema spalmabile alle nocciole.

La nocciola è la frutta secca che meglio si sposa con il cioccolato, ma ha la capacità di rendere prelibato anche un piatto salato, grazie al suo gusto pieno ma gentile.

Quante volte vi è capitato da piccolini di non voler mangiare le verdure oppure il pesce, ma di ritrovarvi a inghiottirne tonnellate, se la vostra mamma ve li “camuffava” sotto forma di qualche ricetta golosa?

Il tema del mese è “RITORNO A SCUOLA”. Ecco quindi una ricetta ricca di omega 3, vitamine e sali minerali, camuffati in una crosta golosa!

IMG_8246

 

 

BASTONCINI DI TONNO IN CROSTA DI NOCCIOLE

INGREDIENTI

200 g di tonno fresco

170 g di yogurt greco al naturale

4 cucchiai di olio evo

cardamomo 

nocciole tostate

olio per friggere

 

PROCEDIMENTO

In un piatto fondo, preparate la salsa allo yogurt, nella quale andrete ad intingere i bastoncini di tonno.

Unite lo yogurt all’olio e aggiungete abbondante cardamomo pestato, ricavandone i semini.

IMG_8199

Tagliate il filetto di tonno in tanti bastoncini, pulite le nocciole, tostatele qualche minuto in forno e passatele al mixer, ottenendo una sorta di farina grossolana.

IMG_8203

Intingete il tonno nella salsa allo yogurt e impanate i bastoncini nella farina di nocciole.

IMG_8218

PicMonkey Collage_2

Cuocete in abbondante olio in padella oppure in forno a 180° per 10-15 minuti disponendo i bastoncini in una teglia con carta forno e irrorandoli con un po’ di olio d’oliva.

Sono buonissimi sia caldi che freddi. Ottimi anche a piccoli bocconcini stile street food.

PicMonkey Collage_3

IMG_8246

 

Ravioli fritti di patate e salame ungherese

COLLAGE

I Ravioli fritti di patate e ungherese Clai sono la mia proposta per il Contest di iFood Morsi D’Autore in collaborazione con l’azienda emiliana CLAI.

CLAI vanta un’ampia offerta di salumi di altissima qualità. Un’azienda seria che ha omaggiato me e altre 39 food blogger del network iFood, con una vasta scorta di prodotti, tutti di altissimo livello.

Ho partecipato al contest #morsidautoreclai con ricetta e VIDEORICETTA di questi raviolini fritti ripieni di patate e salame ungherese. dal gusto leggermente affumicato. Una “sfiziosità” davvero golosa, servita su un letto di fave e piselli.

La ricetta la trovate qui, su iFood

EVIDENZA_OK ORIZZONTALE_3 ORIZZONTALE_7 VERTICALE_2

CONTEST-CLAI

Colomba salata

IMG_6220

Dopo la Colomba dolce tradizionale fatta lo scorso anno, vi presento una Colomba in veste salata, perfetta come antipasto o come pane saporito per accompagnare fave e salame durante il pic nic di Pasquetta.

Per fare questa Colomba, ho preparato un pan brioche all’olio d’oliva e per questo ringrazio Simona Mirto per la ricetta, presa dal suo blog Tavolartegusto.

Questo impasto è molto semplice da fare se avete una planetaria ed è morbidissimo oltre che gustosissimo.

Con la dose che vi darò otterrete due colombe salate (stampo piccolo) oppure una grande. In alternativa potete fare cose diverse. Io per esempio ho infornato una piccola colomba e una treccia di brioche da spalmare con la marmellata per la colazione. Per idee golose con la base di pan brioche guardate qui.
IMG_6226 - Copia

 

COLOMBA SALATA di pan brioche
Write a review
Print
Ingredients
  1. 500 g di farina (250 00 e 250 manitoba)
  2. 130 g di latte
  3. 130 g di acqua
  4. 1 uovo
  5. 2 tuorli
  6. 12 g di sale
  7. 10 g di lievito di birra secco
  8. 1 cucchaio di miele
  9. 60 g di olio extravergine
Instructions
  1. Nella planetaria, inserite le farine con il miele, il latte e l'acqua nella quale avrete sciolto e attivato il lievito.
  2. Azionate a velocità bassa con la foglia K per qualche secondo.
  3. Aggiungete le uova, una alla volta e fatele assorbire. Lavorate a velocità media fermando ogni tanto la macchina per staccare l'impasto dalla foglia.
  4. Quando l'impasto si aggrapperà alla foglia, aggiungete l'olio, 1 cucchiaio alla volta.
  5. In ultimo unite il sale.
  6. Quando l'impasto si presenta bello liscio ed elastico, tiratelo fuori, formate una palla ripiegando la pasta verso il basso e ponetelo in una ciotola precedentemente unta con olio. Chiudete con pellicola e ponete in forno spento con luce accesa per 2-3 ore.
  7. Quando l'impasto è bello lievitato e pieno di bolle (sarà triplicato di volume) sgonfiatelo un pò con le mani e stendetelo in un rettangolo.
  8. Tagliate tante strisce larghe circa 1 cm e arrotolatele su se stesse formando tante piccole rose di impasto che andrete ad adagiare dentro lo stampo da colomba, una accanto all'altra.
  9. Accendete il forno a 180° modalità ventilata.
  10. Fate riposare l'impasto dentro lo stampo per almeno 45 minuti coperto da un panno umido.
  11. Cuocete in forno caldo per circa 20-25 minuti fino a quando la superficie sarà bella dorata.
  12. Fate raffreddare prima di servire.
Notes
  1. Per rendere la colomba ancora più golosa, aggiungete salame a cubetti e pecorino dopo la prima lievitazione.
  2. Si conserva un paio di giorni in un sacchetto per alimenti ben chiuso. Se volete congelarla fatelo il giorno stesso, una volta raffreddata dopo la cottura.
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/
IMG_6234 - Copia

PicMonkey Collage

IMG_6228 - Copia

Polpette riciclo con arrosto e spinaci

IMG_5046

Benvenuto 2016!

Iniziamo il nuovo anno con in testa mille milioni di idee come al solito. Millecinquecento progetti. Duemilaottocento buone intenzioni. Tremilasettecento promesse a me stessa e non.

Sono da sempre una persona che vuole fare TUTTO. Mi entusiasmo con poco e questo credo sia un pregio ma ho anche la presunzione di poter riuscire a fare dieci cose a tempo e farle bene.

Ok, scendo dalle nuvole e vi propongo una ricetta che ha tutto del BUON PROPOSITO: risparmiare e riciclare in cucina, evitando gli sprechi. Vi piace?

p.s un altro buon proposito del 2016 è anche quello di scrivere post un po’ più interessanti del: “Oggi facciamo le polpette, ciao”. Ho il difetto di essere sempre troppo sintetica.

Spero di avervi fatto sorridere ma soprattutto di aver proposto una ricettina interessante, sana ed economica.

Buon anno pieno di promesse mantenute a tutti <3

Veronica

Polpette riciclo con spinaci e arrosto
Write a review
Print
Prep Time
30 min
Cook Time
5 min
Prep Time
30 min
Cook Time
5 min
Ingredients
  1. 3-4 fette di arrosto o 2 pezzi di cappone al forno
  2. 100 g di spinaci passati in padella
  3. 1 uovo
  4. 1 cucchiaio di formaggio grana
  5. circa 2 cucchiai di pan grattato
  6. Olio di semi per friggere
Instructions
  1. Ho passato in padella gli spinaci ben lavati con un bicchiere di acqua, giusto un paio di minuti. Ho aggiunto uno spicchio di aglio, un filo d'olio, sale e pepe a piacere
  2. Ho frullato gli avanzi di carne con gli spinaci tamponati con della carta assorbente
  3. Ho trasferito il tutto in una ciotola e aggiunto 1 uovo, formaggio grana e pan grattato, giusto qualche cucchiaio per compattare il tutto. Ho formato con le mani umide delle palline che ho poi passato nel pan grattato (se volete potete passarle anche nella farina)
  4. Ho fritto le polpette in olio di semi bollente per circa 5 minuti rigirandole, fino a doratura.
Notes
  1. Sono buonissime sia calde che fredde come finger food.
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/
IMG_5036

Torta salata con zucca e spinaci

post2

Una torta salata ripiena di bontà tutte genuine: zucca, parmigiano reggiano, spinaci.

Il guscio di pasta brisè integrale, racchiude un ripieno morbido, profumato e sano.

Per i più golosi, consiglio l’aggiunta di gorgonzola.

In questa ricetta è importante cuocere le due verdure separatamente con aromi differenti di modo da creare due strati dal gusto distinto.

La zucca sarà cotta in padella o al forno con rosmarino, sale e pepe. Gli spinaci, o in alternativa le bietole, saranno cotte in padella con aglio, sale e pepe.

Torta salata zucca e spinaci
Write a review
Print
Ingredients
  1. Per la pasta brisè
  2. 250 g di farina integrale
  3. 100 g di burro
  4. 60 ml di acqua fredda
  5. due prese di sale
  6. Per il ripieno
  7. 500 g di spinaci
  8. 500 g di zucca
  9. 100 g di parmigiano reggiano
Instructions
  1. Preparare la pasta brisè impastano gli ingredienti molto velocemente con un robot da cucina.
  2. Se si impasta a mano usare burro ammorbidito.
  3. Formare il panetto e riporre in frigorifero per 30 minuti, avvolto in un canovaccio.
  4. Accendere il forno a 180° e procedere con il ripieno. In due casseruole differenti cuocere gli spinaci e la zucca a cubetti con un poco di acqua. Fare appassire a fuoco lento.
  5. Ungere una teglia da crostata e stendere la pasta con il mattarello adagiandola nella teglia.
  6. Riempire il guscio con un primo strato di spinaci e spolverare con parmigiano reggiano, procedere con la zucca e coprire nuovamente da parmigiano.
  7. Cuocere in forno caldo per 20-30 minuti fino a doratura della pasta. Servire tiepida.
Il mio consiglio
  1. Se vuoi rendere la torta ancora più golosa, aggiungi la gorgonzola tra uno strato di ripieno e l'altro.
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/

post

Crocchette di piselli con farina di castagne

cover

La farina di castagne si presta a numerose preparazioni, sia dolci che salate.

Questa ricetta si ispira ai famosi falafel, che generalmente vengono fatti con i ceci crudi, lasciati in ammollo molte ore.

Io avevo un avanzo di piselli cotti in padella con sale pepe e pomodorini. Ho frullato il tutto e incorporato la farina di castagne poco alla volta fino ad ottenere una consistenza morbida ma compatta.

Ho aggiunto una presa di sale e formato delle crocchette che ho impanato nei semi di lino e nuovamente passato nella farina di castagne.

Le ho fritte in olio di arachidi bollente e devo dire che la farina di castagne ha tenuto la frittura benissimo. Le crocchette erano cotte alla perfezione e per niente unte. 

Le ho accompagnate con del banale ketchup ma devono essere buonissime con una salsina piccante come la salsa harissa per esempio.

Ottime come aperitivo con un bicchiere di vino rosso.

IMG_3714

Finte zucche (insalata con arancia e melograno)

IMG_3564

Zucca o non zucca?

Un’altra idea veloce e simpatica per una cena a tema Halloween o per far mangiare frutta e verdura in un solo colpo a bambini brontoloni.

Vi basterà svuotare delle belle arance con l’aiuto di un coltellino affilato e inciderle nella parte anteriore, ricavando occhi, naso e bocca, come fossero delle piccole zucche.

Servite all’interno l’antipasto che preferite.

Io ho servito un’insalatina mista con spicchi di arancio e chicchi di melograno, condita con olio EVO, sale e pepe.

Buon appetito!

IMG_3553 orangesalad

Mummy pizza toast

mummypizzatoastverticale

Le mummie sono uno dei simboli della notte di Halloween, insieme a fantasmi, vampiri e altre creature mostruose.

Questi piccoli toast al gusto pizza sono un’idea facile e veloce da fare con i vostri bimbi per festeggiare in tema horror.

Uno stuzzichino divertente che potranno fare anche loro.

Dolcetto o scherzetto?IMG_3525

Mummy pizza toast
Write a review
Print
Prep Time
10 min
Prep Time
10 min
Ingredients
  1. Pane in cassetta
  2. Concentrato di pomodoro
  3. Olio EVO
  4. Origano
  5. Emmentaler a fette
  6. Olive nere denocciolate
Instructions
  1. Tagliare il pane a strisce oppure mantenere la fetta intera (io ho preferito tagliarlo per ottenere delle mummiette più strette)
  2. In una ciotola preparare la salsa mischiando il concentrato di pomodoro con olio EVO e origano.
  3. Spalmare il composto sul pane.
  4. Tagliare l'emmentaler a striscioline e adagiare sulle strisce di pane.
  5. Tagliare le olive a rondelle e utilizzarne due per ogni fetta per fare gli occhi alle mummie.
  6. Se si preferisce, si può tostare il pane su una piastra prima di tagliarlo a strisce.
Lamiacasashabby http://www.lamiacasashabby.ifood.it/

MINI CROISSANT SALATI e i miei 30 anni!

IMG_0661

Eccomi qua, di ritorno da una ‘vacanza’ di 1 mese, in cui mi sono dedicata alla casa dei miei sogni. Ho imparato a carteggiare e verniciare vecchie persiane, ho ‘restaurato’ a modo mio vecchi mobiletti ritrovati in cantina, ho potato piante e dato il colore alle pareti. Sono diventata tuttofare insomma.

Nel frattempo sono anche diventata grande. Il 2 si è trasformato in 3. E sono 30.

Per il mio trentesimo compleanno ho organizzato una cena a buffet nel giardino dove sono cresciuta. A casa della mamma.

Tra le varie leccornie abbiamo preparato dei sofficissimi e golosissimi Mini Croissant, che poi abbiamo imbottito a mo’ di panino. Sono spariti in un attimo. La ricetta non poteva che arrivare dal blog più fashion della rete: Chiarapassion Fashion di Gusto!

In fondo, dopo la ricetta, vi lascio qualche foto della mia festa e vi preannuncio che questo sarà un periodo denso di belle novità, a cominciare dal prossimo weekend, dato che sarò a Rimini alla Festa della Rete con altre amiche foodblogger e sono emozionatissimaaaaa!

Un abbraccio,

Veronica

MINI CROISSANT SALATI

250 g di farina Manitoba
250 g di Farina 00
90 g di acqua per il lievitino
20 g di lievito di birra (io ne ho usati 15 g)
50 g di acqua per l’impasto
100 g di burro ammorbidito
2 uova
30 g di zucchero
10 g di sale
procedimento
Setacciate le due farine e prelevatene dal mix 150 g che andrete a versare in una ciotola per farne il lievitino, aggiungendo 90 g di acqua e il lievito. Impastare e lasciare riposare  fino al raddoppio per 1 ora.
In una ciotola o nella planetaria procedete con il secondo impasto: restante farina, zucchero, sale e acqua, poi le uova leggermente sbattute e il burro morbido. Incorporate bene il tutto e spostatevi sul piano di lavoro.
Prendete ora il lievitino e schiacciatelo formando un rettangolo. Mettete al centro il secondo impasto e impastate fino ad amalgamare i due impasti perfettamente (non devono vedersi più le striature bianche).
Ora trasferite l’impasto in una ciotola unta di olio e copritelo con pellicola lasciandolo lievitare fino al raddoppio. Ci vorranno circa 1 h e 45 minuti.
Una volta raddoppiato, dividete l’impasto in due parti e stendetele con il mattarello in modo circolare. Dai due dischi ricavate tanti spicchi. Io ho usato uno strumento apposito ma potete usare una banale rotella taglia pizza.
Da ogni spicchio ricavate un croissant, arrotolando la pasta partendo dalla base del triangolo.
Posizionate i croissant nelle teglie e fate riposare ancora circa 40 minuti coperti da un panno umido. Intanto accendete il forno in modalità statica a 180°.
Una volta belli gonfi, spennellate la superficie con un uovo sbattuto e se volete cospargete con semini a vostra scelta. Infornate per circa 15 minuti, fino a doratura.
Una volta raffreddati, aprite a metà e farcite a piacere.
Sono deliziosi e si mantengono belli morbidi per un paio di giorni dentro i classici sacchetti per alimenti ben chiusi.
IMG_0602
IMG_0675 (2) IMG_0486
IMG_0638
IMG_0716
 IMG_0723IMG_0694IMG_0709

Raviolini giapponesi: i Gyoza

  I Gyoza sono dei fagottini, simili ai nostri ravioli, diffusi in Giappone, Cina e Corea.

Solitamente sono ripieni di carne di suino e verdura, sono cotti al vapore o saltati in padella e vengono serviti come antipasto.

Da piccola, io e mia sorella andavamo spesso a ristorante cinese con mamma e papà e loro erano i miei preferiti.

Se all’epoca mi avessero detto che oggi li avrei rifatti a casa, non ci avrei creduto, invece sono molto soddisfatta del risultato, il gusto si avvicina moltissimo e anche la consistenza e per questo devo ringraziare le pancettine belle del blog Pancetta Bistrot.

Prima di lasciarvi la ricetta vi racconto un aneddoto divertente: lo sapete che da bambina vinsi una spada da samurai durante la lotteria di un Capodanno Cinese, nel ristorante dove andavamo abitualmente? Ne andavo fierissima e la mostravo a tutti con orgoglio! Da qualche parte deve esserci ancora nella mansarda di mia madre.

Buona estate!

Veronica

  

Ingredienti per circa 30 ravioli

200 g di farina manitoba (io ho usato la 00 e sono venuti bene, non avevo la manitoba

1/2 bicchiere di fecola di patate

130 g di acqua

Per il ripieno

200 g di macinato di suino

3-4 foglie di verza (io ho usato mezza insalta belga e qualche anello di porro, l’abbinamento mi è piaciuto moltissimo)

1 cucchiaino di zenzero

1 cucchiaino di salsa di soia

2 cucchiai di saké e 1 cucchiaino di olio di sesamo (io non li avevo)

sale q.b.

Procedimento

Cominciate ad impastare le farine con l’acqua calda, fino ad ottenere una palla di impasto liscia che deve risultare bella compatta. Riponetela in una ciotola coperta da pellicola e fatela riposare in frigorifero almeno 1 ora. Io l’ho fatta riposare un giorno intero e il risultato è stato ottimo.

Preparate il ripieno mettendo nel mixer tutti gli ingredienti. Fatelo riposare coperto da pellicola insieme alla pasta.

Composizione dei ravioli:

Per dare la forma sferica ai pezzetti di impasto, li ho tirati con il mattarello (spessore di circa 2 mm) e li ho coppati con una tazzina da caffé.

Ho messo l’impasto al centro di ogni sfera con l’aiuto di un cucchiaino e ho richiuso i fagottini a mezzaluna, premendo bene i bordi e ripiegando la pasta alternando delle piccole pieghe.

  
Ho fatto cuocere i miei Gyoza in una padella rivestita in pietra, ma va bene qualsiasi padella antiaderente. Ho fatto scaldare bene la padella e poi aggiunto due o tre cucchiai di olio di riso e i ravioli tutti insieme fino a riempire il tegame. Una volta abbrustolito il lato del raviolo a contatto con la padella. ho aggiunto un bicchiere d’acqua e messo un coperchio trasparente, in modo da controllarne la cottura.

Sono pronti quando l’acqua è evaporata ma ve ne accorgerete anche dal fatto che saranno belli gonfi come i tipici raviolini cinesi/giapponesi che mangiate sempre a ristorante.

Prossima volta li proverò al vapore!

Accompagnateli con salsa di soia e se riuscite a reperirlo, aggiungeteci un poco di aceto di riso.

  

Crostatine alla salvia con crema all’acqua al pomodoro

IMG_6496

Finalmente trovo il tempo di partecipare ad un contest a cui tengo molto. Avevo in testa questo esperimento dal primo momento in cui Enrica ha presentato il suo primo contest in collaborazione con La Fiammante.

Sono settimane che aspetto di mettermi qui con calma e pubblicare le mie crostatine, fatte una notte (scusate per la qualità delle foto, ma la mia casetta è poco luminosa e in questo periodo di giorno sono sempre di corsa..). Questa ricetta è frutto della mia fantasia, ma nasce fondamentalmente dall’unione di due ricette: la pasta frolla salata al parmigiano di Francesca Caprino, che ho modificato aggiungendo la salvia fresca del mio giardino e la crema all’acqua presentata nella versione dolce da Enrica, che ho trasformato in una crema al pomodoro salata.

Il risultato è un pasticcino salato che alla vista potrebbe sembrare dolce ma nasconde un carattere deciso per la presenza della salvia, una friabilità eccezionale e una cremina al pomodoro fresca e golosa tutta da provare.

Se volete provarci anche voi per qualche buffet freddo estivo o come antipasto, ecco la ricetta:

INGREDIENTI

Per la pasta

  • 250 g farina 00
  • 150 g burro freddo
  • 100 g parmigiano grattugiato
  • 1 pizzico di sale
  • 1 uovo
  • 6/7 foglie di salvia fresca ben lavate e asciugate

Per la crema all’acqua al pomodoro

  • 250 ml passata di pomodoro
  • 50 g maizena
  • 80 ml di acqua
  • 1 cucchiaio di olio EVO
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • se si vuole si può aggiungere del colorante alimentare rosso

Tritate finemente in un mixer il parmigiano insieme alla salvia, aggiungete il burro a pezzi, il sale, l’uovo e la farina e amalgamate il tutto molto velocemente fino ad ottenere una palla che metterete in frigorifero per un 15 minuti.

Accendere il forno a 200 gradi e cominciare a stendere la pasta con l’aiuto di un mattarello e di un foglio di carta forno tra la pasta e il mattarello. Con il piattino di una tazzina da caffé formare dei cerchi che inserirete in una teglia da cupcake precedentemente imburrata o oliata e infarinata negli appositi spazi. Io ho usato sia la teglia da cupcake che alcuni stampi da crostatina. In alternativa potete fare una crostata grande.

Cuocete a 200 gradi per circa 15 minuti fino a doratura utilizzando i fagioli secchi o i pesetti per crostate.

  
Prendete ora un tegame e versatevi passata di pomodoro, olio, sale e zucchero. Prendete l’acqua a parte e versatevi la maizena, mescolate il tutto e versate nel tegame insieme al resto degli ingredienti. Mettete sul fuoco e al primo bollore spegnete mescolando vigorosamente.
Lasciate riposare la crema un paio di minuti e poi riempite una sac à poche.

Riempite le crostatine e conservate in frigorifero in un contenitore ermetico o sotto campana.

Servitele a temperatura ambiente.

  
IMG_6434

IMG_6435

   
 “Con questa ricetta partecipo al contest “Il Pomodoro italiano si veste di Gusto” di Chiarapassion in collaborazione con La Fiammante”.

http://www.chiarapassion.com/2015/05/pomodoro-il-primo-contest-di-chiarapassion.html

contest-chiarapassion-Pomodoroitaliano-lafiammante

Torta salata con provola, stracchino e pomodorini al profumo di salvia

   
Una ricetta facile e davvero speedy ma dai sapori delicati e decisi allo stesso tempo. Ottima come antipasto o per un pranzo al sacco.

Ingredienti

  • 1 rotolo di pasta sfoglia 
  • 6/7 pomodorini
  • 1 confezione di stracchino
  • 5 fette sottili di provola affumicata 
  • Sale e pepe
  • Un rametto di salvia
  •  1/2 bicchiere di latte
  • 1 uovo

 
Adagiate la pasta sfoglia in uno stampo da crostata mantenendo la sua carta forno e bucherellatela con una forchetta.

In una ciotola lavorate con una forchetta lo stracchino con il latte  e l’uovo, salate e pepate.

Adagiate le fettine di provola sulla sfoglia, successivamente il composto cremoso.

Decorate con foglie di salvia spezzettate con le mani e pomodorini tagliati a metà.

Infornate in forno caldo a 190/200 per circa 25 minuti fino a doratura. Controllate dopo 15 minuti.

È buonissima tiepida o fredda.

   
 
  

Panada my style con ripieno di asparagi e ricotta 

  

La panada  è un piatto tipico sardo, originario di Oschiri e Assemini. Solitamente presenta una pasta croccante a base di farina di semola e strutto e un ripieno a base di carne di agnello. 

La mia versione è decisamente light e prevede un ripieno delicato e gustoso a base di asparagi.

Per questa ricetta mi sono ispirata a due blog che seguo con grande interesse: The big messed up mum di Francesca Caprino  e Cheeselovespepper di Claudia e Alessandro. Recentemente Francesca ha proposto una crostata al parmigiano con ripieno di asparagi da leccarsi i baffi, mentre Claudia e Alessandro delle piccole panadas perfette. 

Quello che percepisco leggendo il blog di Francesca, è una donna giovane dalle mille risorse, poliedrica e ricca dentro. Un po’ rock&roll a volte, creativa e artista ma anche colta, severa e forte. Mi piace questo suo essere tante cose insieme, dalla sua varietà interiore nascono sempre ricette favolose e ricche oltre che piccoli romanzi della lunghezza di un post. 

Claudia e Alessandro riescono ogni giorno a creare un piatto originale e raffinato, dai gusti decisi e dagli abbinamenti stravaganti. Davvero fantasiosi e ricchi di tradizione. Li adoro.

Ma passiamo alla mia Panada, molto light ma dagli abbinamenti decisi. Il risultato è stato quello di unire una pasta integrale rustica  ad un ripieno avvolgente e delicato. Per la pasta ho utilizzato un mix di farina bianca e farina integrale del Mulino Marino, una vera garanzia.

  
Ingredienti per la pasta

400 g farina Mulino Marino (200 g bianca e 200 g integrale)

20 ml olio d’oliva

1 cucchiaino di sale 

Acqua tiepida quanto basta a formare un panetto compatto e liscio

Ingredienti per il ripieno

1 mazzo di asparagi 

1 ricottina da 100 g

1/2 bicchiere di latte

1 uovo medio o 2 uova piccole 

Sale, pepe, noce moscata 

Una grattugiata di parmigiano reggiano 

Procedimento 

Fate cuocere gli asparagi al vapore per 20 minuti, dopo averli privati della parte bianca all’estremità del gambo e aver pelato con un pelaverdure la parte esterna dura. Io li ho posizionati sul vassoio Varoma del Bimby.

Frullate gli asparagi una volta cotti e unite gli altri ingredienti per il ripieno. (Tenete 3/4 asparagi interi per la decorazione)

In una ciotola versate la farina, il sale, l’olio e l’acqua a filo, amalgamando con una spatola o con le mani. Trasferite il tutto su spianatoia e lavorate fino ad ottenere un panetto compatto e liscio.

Stendetelo con il mattarello molto sottile e foderate una teglia da crostata con 2/3 di impasto (deve uscire abbondantemente dai bordi). Stendete il restante impasto e coprite la torta salata unendo i bordi inferiori a quelli superiori, formando un cordolo.

Spennellate la superficie della torta con olio d’oliva e decorate con gli asparagi.

Infornate in forno caldo a 180 per 40 minuti circa fino a doratura.

Servite tiepida accompagnata da asparagi cotti al vapore e conditi con olio e sale.

Buon appetito!

   

         

Muffin pere, gorgonzola e noci

  

Questi muffin salati sono perfetti come antipasto per una cena tra amici ma anche per un pic nic sui prati. 

Sono sofficissimi grazie alle pere presenti nell’impasto, il quale gusto dolciastro si sposa benissimo con il carattere deciso del gorgonzola e la nota croccante data dalle noci.

Io li faccio spesso, sono buoni, sanno stupire e sono velocissimi da preparare.

  
  
Ingredienti per 9 muffins 

130 g farina

2 uova

80 g gorgonzola a pezzi

60 ml latte

60 ml olio d’oliva

50 g pera a pezzi

10 gherigli di noce spezzettati con le mani

1 cucchiaino di lievito istantaneo 

Sale e pepe a piacere 

Procedimento

In una ciotola sbattere le uova con l’olio e il latte.

Aggiungere la farina, la gorgonzola e la pera a pezzetti, i gherigli di noce. Salare e pepare. 

Incorporare delicatamente il lievito.

Distribuire nei pirottini e infornare a 180• per 25 minuti.

Questi muffin sono buonissimi anche freddi al posto del pane.

Si possono congelare.

  

CONSIGLIA Torta di mais